vini / κρασιά

Vino Greco! La grande sorpresa!

Ci sono più di 300 varietà greche e più di 70 sono utilizzate nella vinificazione.
Il clima varia da mediterraneo a continentale, con la brezza marina che gioca un ruolo importante nella creazione delle condizioni ideali per la viticoltura!
Le radici della vinificazione sono molto antiche: il più antico torchio per vino mai trovato è stato scoperto tra le rovine del Villaggio di Vathipetro, vicino a Heraklion, Creta. Gli storici stimano che risalga al 2.500 a.C., durante la civiltà minoica, ed è il più antico torchio del mondo.

Dopo l'Era Minoica, arrivò quella Micenea, dove il vino greco era un bene di base e veniva trasportato in tutto il mondo antico conosciuto: il vino veniva collocato in anfore, e il coperchio veniva sigillato con resina di pino. Quando alcune anfore tornarono in Grecia intatte, notarono che il vino era stato aromatizzato dal suo contatto con la resina: la creazione di Retsina è dovuta a questo processo.

Le cose però iniziarono a cambiare negli anni '80: enologi giovani e talentuosi iniziano a investire nelle varietà domestiche greche, resuscitando persino alcune di quelle che erano considerate estinte.

Molti di questi sapienti produttori hanno incoraggiato i loro figli a studiare enologia in università di fama mondiale; alcuni di loro hanno lavorato in alcune delle maggiori cantine internazionali e, al loro ritorno, hanno saputo portare nuove tecniche e tecnologie di vinificazione, con risultati sorprendenti. 
Da sole o in una miscela, alcune delle varietà greche nazionali si sono dimostrate capaci di produrre vini che impressionano il mondo moderno.

Durante questa nuova era per il vino greco, i produttori iniziano a dedicarsi a varietà greche come Xinomavro e Assyrtiko.

Che le danze abbiano inizio!